Il progetto

abruzzo-musica

Nato dall’impegno della Regione Abruzzo e del Fondo Sociale Europeo, il progetto di Alta Formazione (Al.Fo.) Abruzzo Musica: formazione, ricerca, indotto giunge alla sua conclusione. Dal punto di vista scientifico e formativo il Progetto è frutto di uno strategico protocollo d’intesa fra le tre Università abruzzesi e l’Istituto Superiore Statizzato di Studi Musicali “G. Braga” di Teramo; l’Università di Teramo è capofila ed ente attuatore. Da marzo a fine novembre 2015, 145 giovani talenti, selezionati in tutta la Regione, hanno operato con l’obiettivo principale di valorizzazione la Regione Abruzzo mediante la promozione del turismo esperienziale potenziato dalla musica. Il Progetto, eminentemente formativo, si è sviluppato in 15 percorsi, ciascuno dei quali composto da 510 ore di formazione. Gli oltre 40 docenti, specialisti negli ambiti musicale, antropologico e informatico, hanno operato sinergicamente per la formazione di una nuova generazione di professionisti nel campo del turismo tematico ed esperienziale, aggiornato e dinamico. Anche grazie a loro, il futuro turista, ma anche il semplice cittadino abruzzese, potrà guardare con occhi nuovi alle bellezze della regione, innamorandosi della storia, a volte silente, dei luoghi, verso una nuova ecologia del paesaggio culturale.


Paola Besutti – Responsabile scientifico del progetto e docente di musicologia. Università degli studi di Teramo. Facoltà di Scienze della Comunicazione

Lia Giancristofaro – Docente di antropologia e responsabile scientifico dell’Unità operativa dell’Università degli Studi di Chieti-Pescara

Alfonso Pierantonio – Docente di informatica e responsabile scientifico dell’Unità operativa dell’Università degli Studi dell’Aquila

Maica Tassone – Coordinatore scientifico di progetto. Università degli Studi di Teramo

Alessandra Odoardi, Danilo Iezzi, Assunta Cordoni – Segreteria organizzativa e scientifica

Guido Ramini, Maria Vittoria Sorgi – Elaborazioni audio visive

Pietro Costantini – Elaborazioni grafiche

Antonio Di Marco – Borsista di ricerca